Login   

Login to your account

           POLIZZE ASSICURATIVE AIG                        GRATUITE PER GLI ISCRITTI

aig3

 

 

SCONTI PRESSO STRUTTURE SANITARIE CONVENZIONATE

insieme salute

INCONTRO DI FORMAZIONE PER DIRIGENTI E OPERATORI SINDACALI 
spot 2 3

 

 LE NOSTRE MANIFESTAZIONI

 

AUDIZIONE CSE-FLP ALLA CAMERA SULLA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

cefalo

 LA VERITA’ SU TFS, TFR, FONDI PENSIONISTICI....

pensionato2Leggici...

SPECIALE RICORSI ALLA CORTE EUROPEA PER I DIRITTI DELL'UOMO

vertenzeLeggici...

Siamo anche su

       

 

  IL CCNL DEL COMPARTO MINISTERI 

  copertina ccnlministeri

 

 

 

 

 

 

 IL CCNL DELCOMPARTO AGENZIE FISCALI

  copertina ag fiscali

 

 

 

 

 

 

 

 

Associazione Contribuenti
Italiani - Contribuenti.it 
Il nostro periodico

Notiziario FLP n. 44/15 - Il governo elude la sentenza della Corte Costituzionale ottenuta grazie alla FLP e continua a offendere più di tre milioni di lavoratori pubblici

renzi corte costituzionale

Incredibile provocazione nella legge di stabilità 2016 con una previsione di spesa per il rinnovo dei contratti puramente virtuale

In un solo colpo il Governo irride la Corte Costituzionale, eludendo l’importante  sentenza di giugno 2015 sull’incostituzionalità del blocco dei contratti dei lavoratori pubblici prevedendo nella legge di stabilità 2016 una posta virtuale e di fatto fittizia per il rinnovo (circa 5 euro mensili…) e offende la dignità lavorativa, professionale ed economica di più di tre milioni di lavoratori pubblici e le loro famiglie, alle prese ormai da circa sette anni con il blocco dei contratti e delle retribuzioni.

Il messaggio dell’esecutivo è chiaro: me ne frego della Corte Costituzionale e non mi importa nulla di questi lavoratori che pure sono il motore, la testa e le gambe, delle più importanti Amministrazioni del Paese: quelle che garantiscono il funzionamento della scuola, degli ospedali, della sicurezza, della giustizia, del fisco, dei servizi e delle funzioni essenziali al funzionamento di uno stato democratico.

Una situazione di una gravità eccezionale che mette in discussione e altera gli equilibri ed i contrappesi posti a presidio della democrazia dai nostri padri costituenti e che dimostra come l’apertura delle trattative all’Aran per la ridefinizione dei comparti sia solo l’ennesima manovra dilatoria.

Non assisteremo inerti a questa vera e propria provocazione e riteniamo che la risposta, la mobilitazione e le forme di lotta dei lavoratori e delle lavoratrici debbano essere adeguate all’insulto subito.

 

 

LA SEGRETERIA GENERALE FLP

 

"Scarica il notiziario in pdf" icona pdf